Costi delle terapie odontoiatriche.

Costi delle terapie odontoiatriche.

I costi delle terapie odontoiatriche

COSTI DELLE TERAPIE ODONTOIATRICHE

I costi delle terapie odontoiatriche sono direttamente correlati alla loro qualità.

Risparmiare sui costi economici immediati comporta il rischio di dover pagare, a breve o medio termine, ulteriori “pedaggi” biologici ed economici. 

Perché i preventivi online e visite gratuite sono un grave pericolo per i pazienti?

Anni di campagne di marketing condotte da cliniche e studi odontoiatrici low-cost, in cui la “visita” è “gratuita” ed il prezzo più basso è la sola discriminante, hanno reso sempre più frequente la richiesta del prezzo delle terapie attraverso social media e pagine web. 

Molte persone con necessità di trattamenti odontoiatrici accumulano decine di preventivi per selezionare quella che, secondo loro, è l’offerta migliore.

Questo approccio è estremamente utile quando si debba acquistare un bene di consumo come ad esempio una lavatrice o un computer in quanto a parità di marca, modello, configurazione e garanzie della fabbrica il prezzo più basso diventa dirimente.

La nostra Privacy Policy

Sfortunatamente quando si passa dalla vendita di beni materiali a quella dei servizi alla persona lo scenario cambia totalmente.

Nel mondo delle professioni, ma non solo, non è assolutamente vero che “uno vale l’altro”.

Qui la differenza è costituita dalla competenza, dall’esperienza, dalla sensibilità e dall’autorevolezza conquistata negli anni dal professionista e riconosciuta dai suoi “pari” cioè da persone che, svolgendo la stessa professione, sono in grado di valutare realmente il valore di un professionista. 

Tornando al campo odontoiatrico la differenza fra un fallimento catastrofico delle terapie ed un trattamento di successo che garantisca al paziente il ripristino ed il mantenimento a lungo termine  della salute orale e dell’estetica è fondata su tre pilastri:

  • Il paziente
  • La terapia 
  • Il clinico

I costi delle terapie odontoiatriche.

Il paziente

Ogni singolo individuo come ben sanno tutti i medici, ma non tutti i pazienti, non solo è profondamente diverso, è unico.

I parametri da valutare, prima di impostare una terapia, sono numerosissimi e complessi.

Solo per citarne alcuni a titolo di esempio ricordiamo:

  • Lo stato di salute generale
  • Le  patologie pregresse ed attuali
  • L’età
  • I farmaci assunti
  • L’anatomia locale
  • La storia clinica ed odontoiatrica
  • I fattori genetici
  • Gli stili di vita
  • Le aspettative, ecc.

La lista delle variabili da analizzare è lunghissima e va attentamente analizzata dal clinico in modo da comprendere quanto più possibile le peculiarità del paziente per formulare una corretta diagnosi su cui  fondare il piano terapeutico individuale.

Il grado di precisione nella raccolta dei dati clinici, nella loro elaborazione nonché la raffinatezza della diagnosi e della formulazione del piano terapeutico dipendono esclusivamente da:

  • L’esperienza
  • La competenza
  • Il tempo che il clinico dedica a questa delicata fase. 

La terapia

Il piano terapeutico sviluppato dopo la raccolta di tutti i dati clinici, radiografici ed anamnestici del paziente e la loro successiva elaborazione da parte del clinico, deve essere spiegato chiaramente al paziente offrendo, quando possibile, anche altre alternative che possano aiutarlo a scegliere il piano di trattamento più consono alle sue esigenze ed aspettative. 

L’odontoiatria è una branca chirurgica della medicina.

Vale a dire che l’operatore esegue manualmente una serie di procedure (le terapie) che vengono inesorabilmente influenzate dalla sua esperienza, dalle sue capacità e conoscenze oltre che dalla sensibilità nel captare i dettagli che rendono unico il paziente che sta curando. 

Continua a leggere: Informazione o pubblicità?

Naturalmente entrano in gioco anche la  resistenza dell’ospite (il paziente), la correttezza della diagnosi iniziale, la precisione delle manovre eseguite, la scelta delle tecniche e dei materiali utilizzati, ecc.

Tuttavia dal momento che è l’operatore a valutare la situazione del paziente, a fare la diagnosi, ad eseguire le terapie scegliendo tecniche e materiali è evidente che in ultima analisi il grado di efficacia terapeutica è largamente legato alle qualità del clinico.

Il clinico

Le competenze di un clinico possono  essere paragonate a quelle di un giocatore di scacchi: quest’ultimo potrebbe essere un neofita (con più o meno talento), un giocatore esperto, un campione… o una delle condizioni intermedie  correlate  alla gamma di competenza, esperienza e sensibilità che caratterizza il singolo operatore.

Appare chiaro che per eseguire una (vera) visita specialistica occorre mettere in campo importanti competenze e risorse economiche e temporali. 

Eventuali scorciatoie messe in atto in questa fase, come visite superficiali e/o non supportate da adeguati esami strumentali,  produrranno come risultato che  debba essere l’organismo del paziente ad adattarsi ad una terapia piuttosto che la terapia stessa ad essere progettata e realizzata in base all’unica, irripetibile condizione clinica del paziente.  

Chiedere, ed ottenere, preventivi online rappresenta quindi un grosso rischio sia per la salute che per il portafoglio.

Terapie inadeguate, infatti, faranno pagare al paziente un ulteriore costo biologico rappresentato dall aggravarsi delle patologie ed un ulteriore costo economico necessario per curare problemi più gravi in una struttura sanitaria adeguata.  

Quali sono I costi delle terapie odontoiatriche.

Quattro buoni consigli per scegliere il dentista.

  • La reale competenza professionale può essere valutata solo da professionisti che operano nello stesso campo e/o da società scientifiche.

Se siete alla ricerca di un nuovo dentista per voi e la vostra famiglia, chiedete ad amici e/o parenti che abitano in una città diversa dalla vostra di farsi dare dal loro dentista di fiducia il nome di un paio di bravi professionisti nella vostra città.

Se da più fonti emerge lo stesso suggerimento potete stare tranquilli, avete trovato il “vostro uomo”.

  • Informatevi da quanto tempo il vostro “candidato” pratica la professione.
  • Informatevi sull’esperienza clinica nello svolgimento della specifica procedura di cui voi avete bisogno, ad es. procedure di odontoiatria estetica, restaurazioni protesiche, impianti, ecc.
  • Privilegiate uno studio gestito in prima persona dal professionista che vi tratterà rispetto a strutture anonime che utilizzano spesso neolaureati con scarsa esperienza ed elevato turn-over. 

Continua a leggere: “Come scegliere il dentista”

Occorre realisticamente prendere atto che non esistono prestazioni professionali  realmente “gratuite”, in nessun ambito. 

Esistono, invece, strategie commerciali per attrarre pazienti che non valutano adeguatamente il pedaggio in termini di salute, di tempo e di ulteriori risorse economiche necessarie per risolvere le eventuali complicanze di trattamenti odontoiatrici economici ma incongrui.

Per concludere, mai come in questo caso è appropriato il detto “prevenire è meglio che curare”.

Visita il nostro Video Blog: Specialista in protesi dentaria

Ecco i costi delle terapie odontoiatriche.