ODONTOIATRIA CONSERVATIVA E ENDODONZIA

Otturazione dentale al fine di eliminare le carie

Intervenire subito, per ridurre al minimo i trattamenti. L’adeguato e precoce intervento di otturazione dentale, ostacola le infiltrazioni batteriche. Ciò preverrà la formazione di carie recidive che richiedono trattamenti intensivi e costosi, come le cure canalari, ricostruzioni pre-protesiche e corone protesiche.

Situazione clinica pre-operatoria: erano presenti carie recidive al di sotto di precedenti sigillature.

Intra-operatoria. Preparazione e disinfezione delle cavità.

Post-operatoria. Gli elementi ricostruiti con otturazioni estetiche.

Come curare le carie

  • Analisi e correzione delle errate abitudini igieniche e alimentari che hanno causato la formazione della carie.
  • Diagnosi approfondita sullo stato di progressione della carie.
  • Definizione del piano di intervento individuale più adatto per realizzare una corretta otturazione del dente.
  • Rimozione del tessuto cariato ed infetto tramite abrasione ad aria o con micro-motori elettrici
  • Detersione e preparazione chimica della cavità
  • Posizionamento materiale restaurativo (composito)
  • Controllo funzionale, rifinitura e lucidatura

Rimozione otturazioni in amalgama, sostituzione amalgame ed otturazioni.

La rimozione delle otturazioni in amalgama è necessaria nei pazienti sensibili ai metalli ( argento, mercurio, rame, zinco) in esse contenute, o nei casi di carie recidiva, frattura o deterioramento.
La rimozione delle otturazioni in amalgama, infatti se non eseguita con un rigoroso approccio, sottopone il paziente al rischio di inquinamento biologico e di intossicazione prodotti dalle particelle di metallo ingerite e dai vapori prodotti inalati durante la rimozione.

Cosa facciamo per eliminare il rischio durante la bonifica?
Allo scopo di proteggere la salute del paziente, durante la rimozione delle amalgame, applichiamo un protocollo estremamente rigido.

  • Somministrazione preventiva di elementi chelanti per favorire la eliminazione di ioni metallici.
  • Isolamento del campo operatorio con la diga di gomma (protezione delle vie digestive ed aeree).
  • Utilizzo di una particolare strumentazione rotante (Per ridurre la vaporizzazione del mercurio).
  • Utilizzazione di aspiratori ad alta efficacia (Protezione vie aeree).