Come liberarsi per sempre dell’alito cattivo?

By 25 Settembre 2019Senza categoria
agenesia, agenesie, alito cativo, alitosi, beauti fulteeth, black, black triangles, bleaching, Calesini, canalare, canalari, cura, cura canalare, cure, cure canalari, dental, dentalbleaching, dentale, dentist, dentista, dentistry, dieta, difficoltà, dolore, domanda, domande, esperienza, faccetta, faccette, fastidio, felice, felici, gengive, gonfiore, igiene, igiene orale, impianti, impianti dentali, impianto, implants, Italia, macchie, moda, odonto, odontoiatria, orale, ortodonzia, passione, paziente, pazienti, piazzadispagna, protesi, pulizia, restaurazioni, Roma, rome, sangue, sanguinano, sbiancamento, sbiancamento dentale, scuri, sensibilità, sintomi, smile, sorrisi, sorriso, spanishsteps, stetica dentale, studio, studio calesini, teeth, tipi, tipo, tooth, triangles, triangoli, triangoli scuri, whitesmile, whiteteeth
Cos’è l’alitosi?

L’alitosi è un termine medico usato per descrivere odori sgradevoli nell’aria espirata attraverso la bocca o il naso.

Cause:

Esistono oltre 80 cause riconosciute per l’alitosi; ecco l’elenco di alcune patologie e fattori predisponenti associati all’alitosi:

Bocca:

  • Scarsa igiene orale.
  • Ascessi
  • Malattia parodontale.
  • Ipo-salivazione.
  • Carie
  • Alveolite secca.
  • Peri-coronarite.
  • Accumulo orale di residui di cibo.
  • Sanguinamento gengivale.
  • Esposizione della polpa.
  • Restauri infiltrati.
  • Stomatiti e ferite chirurgiche.
  • Candidosi
  • Piercing linguale.
  • Cisti odontogene.
  • Leucemia
  • Neoplasia

 

Sistema Digestivo:

  • Diverticoli faringo-esofagei.
  • Reflusso gastro-esofageo.
  • Neoplasia
  • Gastrite
  • Comedoni
  • Presenza di batteri H. Pylori.
  • Ernia iatale.
  • Vomito
  • Corpo estraneo nella faringe.
  • Eruttazione
  • Malattie infiammatorie intestinali.

 

 Apparato respiratorio superiore:

  • Rino-sinusite.
  • Respirazione orale.
  • Ostruzione nasale.
  • Rinorrea posteriore.
  • Deviazione del setto nasale.
  • Adenoidite
  • Tonsillite di Casey.
  • Presenza di corpo estraneo
  • Ascesso rinofaringeo e retrofaringeo
  • Carcinoma laringeo

 

Apparato respiratorio inferiore:

  • Bronchite
  • Bronchiectasie
  • Polmonite
  • Ascesso polmonare
  • Carcinoma polmonare

 

Alimentazione e stili di vita:

  • Cibo con odore forte come aglio, cipolla e simili.
  • Tabacco
  • Medicine
  • Disidratazione
  • Stato febbrile
  • Assorbimento da piedi e mucose
  • Ipoglicemia (digiuno, dieta a basso contenuto di carboidrati)
  • Alterazione intestinale dovuta all’alimentazione
  • Alterazione epatica dovuta al consumo di alcool
  • Alterazione renale
  • Diabete
  • Trimetilaminuria

 

Psicologici:

  • Stres
  • Alitofobia
  • Disgeusia
  • Sindrome della riflessione olfattiva

 

Come eliminare l’alitosi?

Per trovare una soluzione efficace all’alitosi si deve scoprire l’origine poiché conoscendola si è in grado di agire sulla causa eliminandola.

Se la causa primaria è una patologia di difficile soluzione, si può comunque migliorare l’alitosi avendo cura dell’igiene orale ed utilizzando prodotti specifici raccomandati dal dentista e/o medico di base.

 

  • L’igiene orale adattata ai bisogni del singolo individuo è essenziale per affrontare il problema dell’alitosi. Le persone anziane, in base alle loro caratteristiche fisiche, al loro stato di salute, alle medicine che assumono, ecc. dovrebbero usare specifici prodotti e tecniche per l’igiene orale per migliorare la salute delle loro bocche e prevenire i problemi di alitosi.
  • Usare gli appropriati strumenti di igiene orale per ogni età, caratteristiche della bocca e problemi dentali, è di vitale importanza per la salute orale. Oltre allo spazzolino da denti, ci sono molti utensili per l’igiene domiciliare: spazzole elettriche, filo interdentale, spazzolini interdentali, irrigatori, rivelatori di placca batterica, spazzolini ortodontici, collutori …
  • Per mantenere la salute della bocca ed evitare la temuta alitosi, va utilizzata la consulenza professionale del dentista.
  • Per prevenire l’alitosi fisiologica si consiglia di visitare regolarmente il dentista, eseguire la pulizia e la lucidatura dentale professionale, applicare costantemente le istruzioni per l’igiene domiciliare personalizzata compresa la pulizia interdentale, il filo interdentale e le misure di pulizia linguale.
  • L’alitosi può essere un sintomo che invita a prestare più attenzione alla nostra salute. Nel caso di alitosi patologica, si consiglia consultare il dentista perché la diagnosi del tipo d’alitosi permette di realizzare il trattamento più adatto alla patologia.
  • Mantenere la bocca idratata. L’idratazione è molto importante per il corpo e per evitare la secchezza delle fauci. Si consiglia di bere 1,5 litri al giorno di acqua.
  • Evitare/limitare tabacco e alcol.
  • Una corretta alimentazione può contribuire ad evitare l’alitosi.
Aiuti naturali per combattere l’alitosi:
  • Menta, rosmarino, finocchio o anice possono essere presi in infusione più volte al giorno
  • Timo: è anti-infettivo e anti-infiammatorio. È usato in infusione o nei risciacqui.
  • Prezzemolo: con polifenoli e clorofilla, è antibatterico e migliora la digestione dell’aglio.
  • Chiodi di garofano o cardamomo: possono essere masticati dopo i pasti
  • Ginepro: le bacche vengono masticate (prima dei pasti).
  • Prebiotici e probiotici: migliorano l’equilibrio della flora intestinale ed orale.
  • Oli essenziali: diluire 2 o 3 gocce di menta piperita, basilico esotico o tea tree in un cucchiaino di olio d’oliva (dopo i pasti).

Speriamo che questi suggerimenti possano aiutarvi ad evitare e combattere l’alitosi.

La prevenzione è sempre la migliore strategia, controlli periodici dal dentista ed una buona igiene orale sono sinonimo di garantiscono la salute orale per tutta la vita.

Fonti:

Leave a Reply

Contatta un operatore