fbpx
Giornate mondialiPrevenzione

Giornata mondiale dei genitori | Salute orale

By 1 Giugno 2021 No Comments
Giornata mondiale dei genitori

Giornata mondiale dei genitori; istituita dall’Assemblea delle Nazioni Unite nell’anno 2012, si festeggia in tutto il mondo il 1° giugno. 

L’Assemblea dell’ONU, ha certificato la grande responsabilità da parte dei genitori nella protezione e la cura dei propri figli e sul sano sviluppo della loro personalità.

Lo Studio Calesini coglie quest’occasione per ricordare ai genitori l’importanza di inserire, fra le attività mirate al sano sviluppo dei bambini, l’applicazione pratica giornaliera di buone abitudini di igiene orale.

Potrebbe interessarvi: Giornate mondiali 

In questo articolo richiameremo la vostra attenzione su quattro fasi nella vita di un bambino in cui la partecipazione attiva dei genitori è fondamentale per favorire:

  • La salute orale e generale
  • Il corretto sviluppo dei denti
  • Lo sviluppo di buone abitudini di igiene orale

La gravidanza: 

Alcuni problemi orali riguardano in particolare le donne incinte, per esempio la gengivite e la parodontite.

Si pensa che le prostaglandine stimolate dai batteri orali responsabili delle malattie parodontali (gengivite e parodontite) si diffondano alla placenta ed al liquido amniotico scatenando una reazione che porta al travaglio pretermine ed alla rottura della membrana.

Un parto prematuro può avere un impatto negativo sulla salute orale del bambino? 

I neonati prematuri, avendo un periodo prenatale più breve, sono a rischio di varie complicazioni perinatali e neonatali e di problemi di sviluppo.

Queste condizioni particolari nel neonato prematuro, possono influenzare il loro sviluppo generale durante l’infanzia e l’adolescenza. 

Articolo consigliato: PARTO PREMATURO E SALUTE ORALE

Molti dei neonati pretermine devono assumere regolarmente farmaci ed adattarsi ad un’alimentazione e ad abitudini diverse durante i primi anni di vita rispetto i bambini nati con normali periodi gestazionali. 

Uno studio recente chiarisce che i problemi di salute dei neonati prematuri possono influenzare la loro futura salute generale ed orale. 

Difetti dello smalto, cattive abitudini alimentari e scarsa igiene orale possono predisporre, soprattutto i bambini prematuri, alla carie dentale. 

Per le future mamme quindi è ancora più importante preservare la salute orale frequentando regolarmente il dentista e prendendosi particolare cura di denti e gengive poiché il loro stato di salute influenzerà direttamente anche il nascituro ed il suo futuro.

Potrebbe interessarvi anche: DONNE, ORMONI E SALUTE ORALE

Giornata mondiale dei genitori

IGIENE ORALE NEI BAMBINI DA 0 A 5 ANNI

I bambini nascono già con le gemme dentali, Inizialmente nascoste dalle gengive.

Nonostanti i dentini siano nascosti non significa che non dobbiamo fare attenzione al cavo orale fin dalla nascita. In questa fase noi consigliamo l’uso di una  garza per la pulizia delle gengive, almeno due volte al giorno. 

Come prendersi cura della salute orale prima della comparsa dei denti?

Questo procedimento aiuta a rimuovere il cibo residuo e i batteri dal cavo orale. 

Sarà necessario pulire il cavo orale con una garza anche durante il periodo della nascita dei primi dentini, tra il sesto e nono mese di vita 

Igiene della cavità orale durante la comparsa dei primi denti: 

Dopo alcuni giorni dalla comparsa di primi dentini da latte bisogna cominciare a spazzolarli con uno spazzolino a setole morbide. 

All’inizio spazzolare solo con acqua, poi è consigliabile informarsi presso il proprio dentista su quale sia il momento corretto per iniziare ad utilizzare il dentifricio e quale sia indicato. 

Di solito ai 2 anni è consigliato l’uso di dentifrici contenenti fluoro, che aiutano a prevenire le carie.

Nei primi mesi di vita del bambino l’igiene orale è particolarmente importante. I denti appena comparsi, infatti, potrebbero essere facilmente colpiti dalla cosiddetta carie da biberon.

Continua a leggere: Carie da Biberon 

Per evitare questo tipo di carie molto aggressiva nei bambini si deve evitare di aggiungere zuccheri artificiali alle loro bevande e pappe.

Non si deve mai lasciare il biberon in bocca, o nel  letto, quando il bambino si è addormentato o ha terminato di mangiare.  

Tra i 3 e i 4 anni, i bambini iniziano a imparare a spazzolare i denti da soli. 

È necessario scegliere lo spazzolino più adatto che, anche nelle mani di un bambino di 3 anni, dovrà raggiungere alcuni punti della bocca difficili da spazzolare.

Tra i 5 e i 7 anni iniziano i controlli periodici con il dentista

Bisogna portare i bambini dal dentista ogni 6 mesi dopo la comparsa dei denti di latte

I controlli aiutano all’individuazione tempestiva di carie o anomalie a carico dei denti come per esempio  le agenesie dentali (mancanza genetica dei denti).

Potrebbe interessarti anche: Agenesie Dentali

Ricordatevi che la prevenzione ed una diagnosi precoce sono i due strumenti più efficaci per mantenere la salute orale. 

Per ulteriori approfondimenti Vi consigliamo il nostro articolo: QUAL’È L’ETÀ GIUSTA PER INIZIARE LE VISITE ODONTOIATRICHE?

Giornata mondiale dei genitori

I nostri consigli: 

  • Dopo che i genitori abbiano imparato da una brava igienista dentale cosa insegnare ai loro bambini dovranno controllare il bambino ed insegnargli le tecniche corrette di spazzolamento e l’uso del filo interdentale. 
  • Prestare speciale attenzione alla pulizia dei denti posteriori dove si accumula più placca e dove i bambini fanno più fatica ad arrivare con lo spazzolino. 
  • Dopo i 6 anni i bambini dovrebbero  usare un dentifricio contenente fino a 1.500 ppm di fluoro.

Oltre gli 8 anni di età

  • Dagli 8 anni in poi i genitori dovranno selezionare lo spazzolino ed il dentifricio giusto per il bambino seguendo i consigli del dentista o dell’igienista.
  • Dovranno ricordargli di spazzolarsi i denti al mattino, la sera e dopo aver ingerito cibi o bevande zuccherate. 
  • Quando non sia possibile lavarsi i denti con lo spazzolino e dentifricio, sciacquare la bocca con della semplice acqua è una maniera di pulire la cavità orale fino il prossimo spazzolamento.
  • A 12 anni  i bambini dovrebbero essere autonomi nel uso del filo interdentale e nella corretta igiene domiciliare.
  • Incoraggiare i bambini a prendersi cura della propria salute orale oltre ad  aiutarli ad avere un bel sorriso sano avrà anche un impatto positivo sulla loro autostima e sulla  loro vita di relazione.
  • La corretta igiene orale domiciliare limiterà i futuri appuntamenti  dal dentista a visite di controllo economiche ed indolori.

Per imparare le corrette tecniche di igiene orale domiciliare e chiarire i vostri dubbi consultate il dentista o l’igienista di fiducia. 

1 giugno, Giornata mondiale dei genitori 

Leave a Reply