fbpx
Blog Odontoiatrico Calesini

Agenesie dentali e cancro al colon: qual’è la relazione?

By 1 Aprile 2021 No Comments
Agenesie dentali e cancro al colon

 Agenesie dentali e cancro al colon.

Esiste un legame fra le agenesie dentali ed il cancro al colon?

Secondo studi recenti, l’agenesia (la mancanza genetica) di uno o più denti potrebbe rappresentare un allerta importante nel protocollo di prevenzione del cancro del colon. 

Perchè?

Alcuni articoli scientifici sui protocolli di prevenzione del cancro al colon, hanno concluso che l’agenesia dentale è il risultato dell’alterazione di una specifica via di segnalazione cellulare, una via che a sua volta è associata ad altre entità sistemiche, tra le quali potrebbe trovarsi il cancro al colon.

AGENESIE DENTALI

Iniziamo facendo chiarezza su cosa sia l’agenesia dentale un termine che definisce l’assenza congenita di uno o più elementi dentali. L’agenesia dentale è l’anomalia più comune della dentizione umana ed interessa quasi il 5% della popolazione.

Il motivo per cui alcuni denti sono assenti dalla nascita è perché i follicoli dentali, ovvero le strutture embrionali da cui si sviluppano i denti, non si sono formati.

Le cause possono essere interne come fattori ereditari e genetici, e squilibri ormonali o

esterne come traumi, terapie mediche importanti, malnutrizione e infezioni.

I denti più comunemente mancanti sono i  terzi molari, i cosiddetti denti del giudizio.

Per quanto riguarda i restanti 28 denti, la meta-analisi ha rivelato che le agenesie  più frequenti riguardano i secondi premolari e gli incisivi laterali superiori ed i secondi premolari e gli incisivi inferiori.

Visita oggi: Agenesie dentali | Specialista Centro Storico di Roma

Durante la visita il dentista può diagnosticare le agenesie grazie agli esami clinici e  radiografici. Una volta diagnosticata l’agenesia, lo specialista dovrà monitorare l’andamento  dello sviluppo evolutivo delle ossa craniche e dei denti in relazione all’età del paziente con l’obiettivo di formulare un piano di trattamento ispirato alla peculiare situazione clinica.

Le agenesie dentali devono essere trattate poiché danno origine  ad importanti problemi di natura estetica e funzionale che tendono ad aggravarsi nel tempo. 

La diagnosi precoce permette spesso di intervenire tempestivamente con terapie intercettive che, oltre a migliorare i risultati, evitano al paziente trattamenti più costosi ed invasivi in futuro.

PER SAPERNE DI PIÙ VISITA IL NOSTRO VIDEO BLOG:
Agenesie dentali: Cosa sono? Come trattarle?

DISAGIO ESTETICO: 

Le agenesie dentali con maggiore impatto sulla vita di relazione dei pazienti riguardano gli incisivi laterali superiori in quanto coinvolgono un’area fortemente esposta all’osservazione esterna. L’assenza di uno o più denti, oltre a determinare disagi funzionali, crea imbarazzo e insicurezze nella vita di relazione del paziente.

DANNI FUNZIONALI:

Le agenesie possono determinare:

  • Difficoltà fonatorie
  • Problemi masticatori
  • Peggiorare malocclusioni pre-esistenti
  • Determinare malposizioni dentali a causa dello spostamento dei denti contigui agli spazi edentuli. 
  • Sviluppo o peggioramento di disordini cranio-mandibolari 
  • Facilitare i processi cariosi, determinati dalla difficoltà di eseguire accuratamente le comuni manovre di igiene orale domiciliare. 

ALTRE INFORMAZIONI SULLE AGENESIE DENTALI: 

  • Sono sistematicamente associate a deficit orizzontale dell’osso alveolare
  • E’ una condizione più comune nel genere femminile.
  • Ha un’elevata familiarità
  • Coinvolge maggiormente i denti dell’arcata superiore.  
  • Si presenta frequentemente in modo simmetrico (entrambe i lati della bocca). 

CANCRO DEL COLON

Il cancro del colon, anche se può manifestarsi in qualsiasi fascia di età, colpisce in genere gli anziani.  Interessa ambedue i sessi ed occupa il quarto posto nella graduatoria delle principali cause di morte in tutto il mondo. In generale, il cancro del colon inizia quando le cellule sane del colon sviluppano mutazioni nel loro DNA. 

E’ caratterizzato dalla proliferazione incontrollata delle cellule costituenti il tratto colon-retto.

POTREBBE INTERESSARVI : DISABILITÀ E SALUTE ORALE 

Di solito inizia come piccoli agglomerati non cancerosi (benigni) di cellule chiamati polipi che si formano all’interno del colon producendo molto spesso nessuna, o una minima, sintomatologia. 

Col passare del tempo alcuni di questi polipi possono evolvere in tumori del colon.

Per questo motivo sono raccomandati test di screening regolari per prevenire il cancro al colon identificando e rimuovendo i polipi prima della loro evoluzione maligna.

Oggi sono disponibili molte terapie per il cancro del colon tra cui chirurgia, radioterapia e trattamenti farmacologici, come la chemioterapia, la terapia mirata e l’immunoterapia.

Secondo i risultati delle pubblicazioni scientifiche che trattano la correlazione tra agenesie dentali e cancro al colon, sebbene queste due patologie siano molto diverse tra loro, presentano alcuni fattori genetici comuni.

Fattori che possono aumentare il rischio di cancro al colon includono:

  • Età avanzata
  • Storia familiare e personale di cancro o polipi
  • Condizioni intestinali infiammatorie croniche
  • Dieta povera di fibre e ricca di grassi
  • Sedentarismo
  • Diabete
  • Obesità
  • Fumo 
  • Alcol
  • Radioterapia
  • Sindromi ereditarie

Le sindromi ereditarie più comuni che aumentano il rischio di cancro al colon sono la poliposi adenomatosa familiare (FAP) e la sindrome di Lynch, nota anche come cancro colorettale non poliposico ereditario (HNPCC).

Qual’è la relazione tra il cancro al colon e le agenesie dentali?

L’agenesia dentale, come già detto, è una comune anomalia craniofacciale umana e può essere causata da variazioni genetiche e/o fattori ambientali. 

Nel caso delle agenesie dentali, la mancanza dei denti è associata direttamente con le varianti nei geni  PAX9, MSX1, AXIN2, EDA, EDAR e WNT10A.

Attualmente, le varianti in ATF1, DUSP10, CASC8, IRF6, KDF1, GREM2, LTBP3, e componenti e regolatori della segnalazione WNT WNT10B, LRP6, DKK e KREMEN1 sono in prima linea di interesse. 

Perchè?

A causa dell’interconnessione delle vie di segnalazione della carcinogenesi e dell’odontogenesi, l’agenesia dentale potrebbe essere un marcatore adatto per il rilevamento precoce della predisposizione al cancro. 

In altre parole, le varianti nei geni associati all’agenesia dentale potrebbero servire come obiettivi prognostici nel cancro. 

Questa scoperta è stata determinata da un gruppo di investigazione di specialisti nell’ambito dell’odontoiatria e membri di diverse linee di ricerca in medicina generale presso la Pontificia Universidad Javeriana De Bogotá, Col.

Lo studio evidenzia una relazione fra le variazioni del AXIN2 e le mutazioni che facilitano la degradazione da parte del complesso (APC + AXIN1osuhomologistAXIN2).

Questi complessi possono portare a cancro ed agenesie dentali a causa di una maggiore trascrizione dei geni target Wnt.

Gli studi pubblicati in Asia, Brasile, Cile e Messico hanno dimostrato questa associazione e concluso che “più denti sono assenti, maggiore è il rischio di sviluppare il cancro del colon”.

CONTINUA A LEGGERE: AGENESIE DENTALI? I VANTAGGI DELL’APPROCCIO IMPLANTARE MORFOGENICO.

Questo implica che l’assenza di almeno un dente permanente aumenta la probabilità che in futuro si possa sviluppare il cancro al colon. Inoltre, il rischio aumenta se nella storia familiare ci sono persone che hanno sofferto di questo tipo di cancro.

Come al solito il nostro consiglio è essere attenti ai sintomi che invia il nostro corpo, bocca inclusa, anche quei piccoli segnali che sembrano irrilevanti ma che potrebbero essere collegati, segnalandole, ad altre patologie.

Evitate di ignorare i sintomi e di fare autodiagnosi, rivolgetevi agli specialisti per chiarire ogni vostro dubbio e affidate la vostra salute, orale e generale, a professionisti autorevoli ed esperti. 

La prevenzione è sempre la miglior terapia… 

 

FONTI:

1.

2.

Leave a Reply